Come conservare il tè

Conservare il tèUna bevanda regale, che ha conquistato le più note dinastie imperiali del mondo, che in alcune varianti può arrivare a costare fino a 9mila euro a tazza e che oggi è la seconda più bevuta al mondo. Prima c’è solo l’acqua. Insomma, il tè è molto pià di una bevanda, è anche un rituale, un ingrediente prezioso per il tuo benessere, un modo per prenderti cura del corpo e dello spirito.
Vuoi gustare, davvero, una buona tazza di tè? Allora devi sapere che la sua bontà dipende sì dalla qualità del tè, in foglie o in bustine che sia, ma anche dalla sua conservazione. L’accortezza che impieghi nel custodire a casa il tuo tè è un aspetto fondamentale per godere del suo vero sapore. Quindi, cosa fare e cosa no quando conservi il tè? Ecco i nostri suggerimenti!

Conservare il tè: cosa fare e cosa non fare

Forse ti sembrerà strano, ma la corretta conservazione del tè necessita del rispetto di alcune regole fondamentali. Devi sapere che il tè, per essere ben conservato, non deve essere esposto alla luce e neppure all’aria, poiché tale esposizione ne comprometterebbe l’aroma. La prima regola, dunque, è quella di conservarlo in un luogo asciutto, al riparo dall’umidità e dal calore della luce. Inoltre, se riponi il tè nelle dispense di casa, ricorda sempre di tenerlo lontano dalle spezie e, in generale, dai cibi caratterizzati da odori intensi, che ne modificano il sapore e il profumo. Allo stesso modo, se lo conservi in frigorifero, fa’ in modo che non stia a contatto con formaggi e salumi. Evita anche di sottoporre il tè a rempentini ed eccessivi sbalzi di temperatura, che possono danneggiarlo.
Quindi? Dove e come conservare il tè? Ti sconsigliamo di riporlo in contenitori in plastica non traspirante, che permettono alla luce di filtrare e all’umidità di ristagnare all’interno, compromettendo la qualità del tè, sia che sia in foglie sia che sia in bustine. Nulla di peggio, dunque! Il miglior modo per custodirne l’aroma è scegliere dei barattoli di latta ermetici e ben sigillati, che proteggono il tè dalla luce e mantengono costanti ed uniformi la temperatura e l’umidità al loro interno. Nel caso del tè in bustine, un buon compromesso sono anche le scatole di cartone con cui lo acquisti o anche le scatole in legno.

Conservare il tè: le 9 regole che devi conoscere

Ricapitolando, sono 9 le regole che devi tenere bene in mente quando conservi il tuo tè. Eccole qui, appuntale e memorizzale:

  1. No alla luce;
  2. no all’aria;
  3. no all’umidità;
  4. no alla vicinanza a spezie o a cibi dagli odori intensi;
  5. no agli sbalzi di temperatura;
  6. sì ai luoghi asciutti;
  7. no ai contenitori in plastica non traspirante;
  8. l’ideale è conservare il tè, sia in foglie sia in bustine, in barattoli di latta ben chiusi;
  9. nel caso dei tè in bustine puoi optare anche per una scatola in legno o in cartone.

Ricorda, conservare attentamente il tè è fondamentale per poter gustare una buona tazza di questa bevanda regale.
Ti consigliamo di leggere:

 

Recommended Posts